Mi presento

Psicologa Margherita Serpi

Sono Margherita Serpi, psicologa, psicoterapeuta, didatta, counselor formatrice e supervisore per l’Associazione Aspic Scuola Superiore Europea di Counseling, sezione territoriale di Milano; operatrice didatta della Scuola Modello di Biodanza, sistema Rolando Toro Araneda di Milano

Di nascita milanese e con un grande amore per il sud, affascinata dalle isole in particolare, tanto da essere diventata pendolare quasi settimanale tra Milano e l’Isola d’Elba: entrambi i luoghi sede di lavoro e di vita. Mi piacciono i cani (anche i gatti e gli animali in genere) e viaggio sempre accompagnata da Joy la mia Cavalier King Charles, di quasi quattro anni; tra le altre cose confesso che sono appassionata di tango argentino e che lo pratico da più di 15 anni.

Il mio approccio clinico

Il punto di partenza nel momento in cui una persona si presenta al mio studio è di stabilire una relazione empatica: la persona si deve sentire a suo agio, compresa e totalmente ascoltata in quello che espone e soprattutto non giudicata. E’ una persona che vive una situazione di sofferenza e che mi sta facendo il dono di confidarmi il suo mondo interno e quindi assolutamente degna del massimo rispetto. In seguito dopo alcune sedute di conoscenza reciproca, quando comincia a crearsi una buona alleanza terapeutica, scelgo il percorso che mi sembra più adatto al paziente e alla problematica che porta. Molto spesso inizio con tecniche di ascolto corporeo e rilassamento perché è importante che il paziente prenda coscienza del suo corpo e della sua vera identità per poter poi lavorare, sulla base di quanto porterà in seduta, al cambiamento delle parti disfunzionali, che generano sofferenza mentale.

L’ottica della terapia è quella di portare il paziente a scoprire quali siano i suoi bisogni e in seguito a soddisfarli per arrivare all’autonomia , all’autoaffermazione, alla sicurezza di sé; metaforicamente tenerlo per mano finchè non sia in grado di camminare da solo e poi gradualmente lasciarlo perché faccia la sua strada. Utilizzo prevalentemente il lavoro con l’immaginario secondo le modalità sia dell’Analisi Immaginativa che del Vissuto Immaginativo Catatimico di H.Carl Leuner (con utilizzo del disegno) a cui si aggiungono sia tecniche della Gestalt che riferimenti all’Analisi Transazionale e alla Teoria dell’Attaccamento.

Utilizzo e considero anche importante il lavoro sui sogni che il paziente porta, essendo questo un messaggio che viene dal suo inconscio e chiede di essere decriptato per permettergli un passaggio di consapevolezza e crescita. Quando conscio e inconscio comunicano, le energie fluiscono in tutto il corpo e il benessere migliora.

La storia della mia formazione

Dopo la laurea ho frequentato la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia e Psicosomatica del Prof. Gianmario Balzarini a Cremona, con specializzazione in Analisi Immaginativa. A questa formazione si sono aggiunte il corso triennale in Vissuto Immaginativo Catatimico di H.C.Leuner, il corso triennale in Psicoenergetica di Peter Schellembaum, la scuola triennale in Biodanza Sistema Rolando Toro Araneda, (scuola modello di Milano), il corso in Counseling gestaltico presso il CSTG di Milano, un percorso annuale di Postural Integration col dott. Jack Painter, ideatore di questa tecnica. Ho seguito una psicoterapia individuale della durata di tre anni con la dott.ssa Lilia D’Alfonso a Milano e analisi in gruppo e maratone residenziali sia a Firenze che a Roma col professor Giuseppe Donadio, psichiatra e psicoterapeuta. Ho frequentato una formazione intensiva di Counseling espressivo e per la supervisione di counselor presso l’A.S.P.I.C. di Roma. Continuo naturalmente la mia formazione perché la crescita non è mai finita e c’è sempre tanto da imparare. Infatti nel 2016 mi sono iscritta da un corso di formazione di Sanplaytherapy (terapia del gioco con la sabbia) ideata da Dora Kalf allieva di C.G.Jung.

Chi sono oggi

Allo stato attuale continuo ad essere libera professionista e mi occupo di adulti, adolescenti, coppie,anziani e lavoro  sia a Milano che all'Isola d'Elba. Sono presidente (dal 1997 dell’ Associazione Aspic Counseling e Cultura) e dal 2013 dell’Associazione Aspic Scuola Superiore Europea di Counseling - sede di Milano, che eroga corsi triennali di formazione in counseling (secondo la legge 4/2013)  In Aspic  opero come didatta per la crescita personale in gruppo ed individuale e come supervisore anche per gli operatori del Centro di Ascolto di Counseling della stessa.

 

Mi occupo di

  • Problemi di tipo psicosomatico (somatizzazioni sul corpo di problematiche profonde irrisolte)
  • Problematiche relative alle relazioni: coppia, lavoro, famigliari
  • Attacchi di panico
  • Problematiche relative allo studio (blocchi negli esami e paure varie di affrontare nuove situazioni di vita)
  • Malesseri esistenziali dovuti a cambiamenti nel ciclo di vita (pensionamento, menopausa, nascita di un figlio, lutti e perdite: anche di animali o parti del proprio corpo)
  • Stati di insicurezza
  • Disturbi ossessivi compulsivi
  • Stati di ansia
  • Disturbi relativi alla sessualità

Dott.sa Margherita Serpi
Studio a Milano: Via Donatello, 7, 20133 Milano | Studio all'Isola d'Elba: Via Le Grotte, 1, Località Fonte Murata, 57037 Portoferraio (LI)
margherita.serpi@inwind.it | privacy

Iscritta all'Ordine degli Psicologi della Regione Lombardia col n. 1896 dal 1997 | P.I. 02062460155

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi.
I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento.
La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2014 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà del Dott.ssa Margherita Serpi .
Ultima modifica: 12/02/2015